SOSPENSIONE DELLE ATTIVITA' DI GRUPPO

 

race

Alla luce delle direttive del DPCM del 9 marzo 2020 che definisce limitazioni di spostamento su tutto il territorio italiano , è confermata la sospensione delle attività sportive agonistiche ed amatoriali  in quanto è vietata ogni forma di assembramento di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico fino al 03 Aprile.

Lo sport e le attività sportive svolte all'aperto sono ammessi nel proprio comune di residenza a condizione che sia possibile consentire il rispetto della distanza interpersonale di un metro.

Tuttavia dal  momento che l'attività fisica provoca un aumento della ventilazione polmonare e del consumo di ossigeno molti ritengono che un metro sia una misura insufficiente.. meglio stare a 2-3 metri.

Sarà difficile fare ciclismo su strada o MTB, perché non è possibile spostarsi fuori dal proprio comune di residenza, se non per motivi indispensabili o auto-certificati, meglio utilizzare i rulli a casa propria, sopratutto per non incorrere in infortuni che seppur banali potrebbero necessitare di assistenza medica già notevolmente sotto pressione in questa emergenza.

L'attività fisica condotta in modo costante nel tempo potenzia il sistema immunitario, quindi dal momento che ci alleniamo da mesi se non anni, dovremmo avere un buon sistema immunitario, tuttavia subito dopo la seduta di allenamento soprattutto se questa è molto intensa, per  un paio d'ore  il sistema immunitario è un pò depresso... è proprio in questo momento che dovete cautelarvi, non uscite, copritevi bene.

Dobbiamo cercare di mantenere la condizione fisica e non lasciarci scoraggiare da questa situazione, che comunque è temporanea.

 

 

 Direttivo TRIALBIKE

   BOTTOM